E' stata una domenica importante, quella di Buriram, per Maverick Vinales. Il pilota Yamaha, infatti, è riuscito a portare di nuovo in alto la sua M1 dopo un lungo periodo di astinenza, conquistando il terzo gradino del podio.

Un weekend non facile per la casa di Iwata ma senza dubbio migliore rispetto a molti altri. Così, il numero 25 è tornato a sorridere, accompagnato dal compagno di squadra Valentino Rossi, che ha chiuso la gara al quarto posto.

LE DICHIARAZIONI  “Eravamo molto forti verso la fine della garaha detto Vinales - la moto ha fatto quello che doveva fare e io sapevo di dovercela mettere tutta. C'ho provato ma ho spinto troppo e così non sono riuscito a fare l'attacco, ma tutto il team ha lavorato bene quindi sono felice di essere sul podio”.

E forse con una strategia diversa, Maverick avrebbe potuto agguantare un risultato ancora migliore: “se fossi partito al massimo – ha proseguito - le gomme mi avrebbero abbandonato prima della fine. Ancora la Yamaha deve migliorare un po', però questo weekend mi sono trovato bene.”

CAMBIAMENTI - Quindi, il terzo posto di Vinales e il quarto di Rossi sono il risultato di cambiamenti tanto attesi che i piloti stavano aspettando con ansia: “Penso che questa pista ha concluso Vinales - non fosse la più adatta a noi, ma abbiamo migliorato in accelerazione, abbiamo fatto un cambio sul set up e partendo bene sono riuscito a fare il massimo con la mia moto e sono contento che la squadra abbia lavorato forte. La Yamaha è dove doveva essere, speriamo che in Giappone, con una pista simile a questa, vada ugualmente bene”.