C’è tanta Italia nella prima giornata di libere MotoGP a Phillip Island. A chiudere in testa le prime due sessioni di prove, infatti, è stato Andrea Iannone, in sella alla Suzuki. Il pilota di Vasto, nel secondo turno, ha fermato il cronometro sull’1’29”131, assicurandosi il miglior tempo provvisorio. Alle sue spalle, con un solo decimo di secondo di ritardo, ecco la Ducati privata Alma Pramac Racing di Danilo Petrucci mentre al terzo si è piazzato Maverick Vinales con la Yamaha ufficiale, a due decimi di distanza

ZARCO DI NUOVO AL TOP - Buone anche le prime prove dell’altro azzurro, Andrea Dovizioso, che ha portato la Desmosedici ufficiale in quarta piazza pagando tre decimi di ritardo dall’ex-compagno di squadra Iannone. A chiudere la top five, Cal Crutchlow con la prima Honda in classifica, seguito da un ritrovato Johann Zarco alla guida della Yamaha Tech3 e da Marc Marquez, per ora solo settimo a più di sei decimi dalla vetta. 

ROSSI SOTTOTONO - Completano la top ten Jack Miller, ottavo, Alex Rins, nono e Valentino Rossi: il “dottore” sembra nettamente più in difficoltà rispetto al compagno di squadra Vinales: per ora è lontano un secondo rispetto a Iannone e ben otto decimi dallo spagnolo con il quale condivide il box. Da segnalare anche le prove “opache” di Alvaro Bautista: in sella alla Ducati ufficiale di Lorenzo, è per ora solo 15esimo e viaggia con più di un secondo e mezzo di ritardo.