Un sogno sfumato a quattro giri dalla fine. A causa del “tradimento” della gomma posteriore, che l’ha fatto finire in terra proprio mentre si trovava in testa. Valentino Rossi ha sfiorato il ritorno sul gradino più alto del podio dopo 27 gare di digiuno. E ha sfiorato anche il ritorno alla vittoria suo e della Yamaha sul circuito di Sepang dopo otto anni. Un errore che però non macchia del tutto una prestazione fino a quel momento notevole. La più bella del 2018, come ammesso dallo stesso Valentino.

MIGLIORATO IL SET-UP - ”E 'stato un vero peccato perché questa è stata la mia migliore gara della stagione, mi sentivo a mio agio, avevo un buon passo, ho spinto e ho avuto la possibilità di vincere, ma purtroppo a quattro o cinque giri dalla fine sono caduto. Non capisco cosa è successo, ho commesso un errore, perché mi sono schiantato, è un peccato, ma rimane comunque un buon fine settimana, perché abbiamo migliorato il setting della moto, penso che dobbiamo fare ancora un po 'di lavoro, ma sembra che siamo stati in grado di utilizzare la moto in modo migliore nelle ultime gare. Questo è positivo, ma dobbiamo vedere se siamo forti anche a Valencia, è una pista difficile per noi in generale, ma dobbiamo provare."