La stagione 2019 potrebbe essere quella del titolo mondiale per Ducati, che è partita con il piede giusto nella due giorni di test ufficiali appena conclusi.

Alle spalle del leader della classifica dei tempi Maverick Viñales, infatti, si è piazzato un Andrea Dovizioso che ha fermato il cronometro a soli 133 millesimi dalla Yamaha, precedendo anche il pluricampione del mondo Marc Marquez, autore del terzo tempo. Non solo: proprio alle spalle dello spagnolo si sono posizionate altre due Ducati: quella del team Pramac con Jack Miller, autore del quarto tempo, e quella ufficiale di Danilo Petrucci, a soli 20 millesimi dall’australiano. Molto bene anche ‘Pecco’ Bagnaia, che al suo secondo giorno di MotoGP ha siglato l’undicesimo crono, a poco più di 6 decimi da Viñales.

Dovizioso: “Due giorni positivi” - “Oggi è andata meglio perché siamo riusciti a fare molte prove, comprese delle comparizioni grazie alle quali abbiamo trovato delle soluzioni interessanti”, ha detto Dovizioso. “Sono piccoli dettagli e adesso vogliamo provarli in altre condizioni e su un'altra pista per avere un feedback più preciso. Quindi questi due giorni di test a Valencia sono stati molto positivi e adesso cercheremo di confermare le stesse buone sensazioni anche a Jerez" (leggi qui le sue dichiarazioni integrali)

Petrucci:  “Una buona base” - “Sono contento di questo secondo giorno di test perché abbiamo potuto provare molte cose e siamo stati costantemente veloci, sempre davanti nella classifica dei tempi”, ha detto Petrucci. “Sono riuscito a girare con regolarità su ottimi tempi, anche se non abbiamo fatto molte prove con setup diversi, e questo significa che la moto 2019 ha una buona base. Alla fine mi è mancato solo un giro secco, ma sono molto contento di come lavora la squadra, con molti più ingegneri che mi aiutano, e questo ha fatto la differenza.”

Miller: “Il feeling è buono” - “Sono molto contento. Abbiamo avuto due giorni di test molto interessanti. Il feeling con la moto è molto buono”, ha detto Jack Miller “E’ chiaro che c’è ancora da lavorare sul set up e sistemare alcuni dettagli ma le prime sensazioni sono estremamente positive”.

Bagnaia: “Impatto impressionante” - “Sono stati due giorni importanti”, ha detto Pecco Bagnaia. ”Il primo impatto con la Ducati è stato impressionante e devo dire di essermi trovato subito molto bene con tutto il team che mi ha messo a mio agio. Abbiamo fatto dei grandi passi in avanti e a Jerez lavoreremo per continuare a migliorare”. 

I piloti della MotoGP torneranno in pista la prossima settimana sul circuito di Jerez de la Frontera dove, il 28 e 29 novembre, sono previsti gli ultimi due giorni di test ufficiali di quest’anno.