Sono iniziati questa mattina alle 9:30 i test a Jerez della Frontera per la Motogp. Tante le novità da provare per i piloti prima della pausa invernale, e sembra già che qualcuno sia stato accontentato. E' il caso di Jorge Lorenzo che, approdato alla Honda da circa tre settimane e con solo i test di Valencia alle spalle, ha già ricevuto un bel regalo dalla Casa Alata: un nuovo serbatoio creato appositamente per lui secondo le sue esigenze sulla RC213V. Del resto Lorenzo anche quando era in Ducati aveva espresso fin da subito il desiderio di modificare il serbatoio ma solo dopo il Gp del Mugello questo desiderio era stato esaudito.

Ma la Casa di Borgo Panigale adesso ha ben altro a cui pensare e anche per questi test dovrà concentrarsi su telaio e bilanciamento, mentre per la Yamaha si prospettano due giorni all'insegna del nuovo motore dopo che a Valencia Vinales e Rossi hanno già fatto le loro prime constatazioni. Tra gli assenti della giornata Aleix Espargarò, il pilota del team Aprilia Racing a causa di una gastrite salterà i test di oggi, ma proverà ad esserci domani per la seconda giornata ufficiale di prove.

LA MATTINA – I piloti nella mattinata di Jerez hanno iniziato a scendere in pista con molta calma, nonostante il cronometro sia partito alle 9:30, il primo a girare intorno alle 11:30 è stato Joan Mir nuovo arrivato dalla Moto2 al team Suzuki Ecstar.

Per questa prima mattinata la classifica si può dire davvero parziale e con tempi e piloti che sicuramente daranno il meglio di sé a partire dal primo pomeriggio quando le temperature saranno migliori. Intanto, i tempi registrati alle 12:00 di stamani sono i seguenti: Marc Marquez è primo in 1:39.481, secondo Pol Espargarò in 1:40.146, terzo Franco Morbidelli in 1:40.282. Al quarto posto troviamo Joan Mir in 1:40.393, quinto il compagno di squadra Alex Rins che ha fatto il suo giro veloce in 1:40.706, tempo fotocopiato da Jorge Lorenzo, mentre Jack Miller in 1:40.716 si è preso la settima posizione. Chiudono i primi dieci posti della classifica Alvaro Bautista ottavo (1:40.732) arrivato a Jerez per sostituire il test rider Michele Pirro, nono Francesco Bagnaia in 1:41.059 e decimo Sylvain Guintoli (test rider Suzuki) in 1:41.303. Le Yamaha di Rossi e Vinales ancora non sono scese in pista.