E' stata una giornata molto proficua quella dei test a Jerez per la maggior parte dei piloti della Motogp. Il più “fortunato” è stato senza dubbio Jorge Lorenzo che da casa Honda, dopo poche settimane dal suo arrivo, ha già ottenuto un nuovo serbatoio più adatto alle sue esigenze e anche una nuova seduta.

NOVITA' DA JEREZ - Ma tra le new entry di questi test c'è anche il grande ritorno delle ali che però questa volta Ducati non ha montato sulla carena frontale, bensì sul codino posteriore della moto di Alvaro Bautista...cosa starà architettando?

Intanto chi continua a martellare con i tempi è senza dubbio Marc Marquez che oltre ad essersi aggiudicato il giro più veloce della mattina ha continuato a percorrere chilometri sul tracciato iberico anche se il tempo più veloce della giornata se lo è portato a casa Danilo Petrucci con la sua Desmosedici del team Ducati ufficiale seguito a ruota da Andrea Dovizioso che è stato vittima di una caduta arrivata nel tardo pomeriggio poco prima della fine dei test. Nessuna conseguenza per lui.

YAMAHA ANCORA UN PUNTO INTERROGATIVO - Molto bene anche Franco Morbidelli che da subito ha trovato un buon feeling con la Yamaha del team Petronas, mentre invece i guai nel team ufficiale Yamaha sembrano non finire: se Maverick Vinales ha infatti ottenuto il quarto posto nella classifica dei tempi, Valentino Rossi oggi ha avuto una giornata decisamente “no” ed è stato costretto a stare per diverso tempo fermo per un problema tecnico ottenendo un misero 17esimo posto in classifica. Ma domani è un'altro giorno e tutto può cambiare, quel che è certo è che Yamaha sta rispondendo positivamente alle richieste dei suoi due piloti.

I RISULTATI DELLA GIORNATA – Intanto, la prima giornata di test se la porta a casa Danilo Petrucci in 1:37.968, seguito dal compagno di squadra Andrea Dovizioso in 1:38.185. Al terzo posto Taakaki Nakagami ha piazzato la sua Honda del team LCR in 1:38.348, mentre quarto si è classificato Maverick Vinales in 1:38.376 e quinto Marc Marquez in 1:38.517. Al sesto posto Franco Morbidelli ha chiuso il suo giro veloce in 1:38.659, settimo è arrivato Jorge Lorenzo in 1:38.749 mentre Jack Miller ottavo ha fatto  il suo miglior tempo in 1:38.816. Chiudono la classifica dei primi dieci Alvaro Bautista nono in 1:38.830 e decimo Joan Mir 1:38.956 vittima di una brutta caduta ma per fortuna senza conseguenze.