E' la coppia Valentino Rossi–Franco Morbidelli a conquistare la 100 km dei Campioni al MotoRanch. Una gara che, arrivata alla sua quinta edizione, ha portato in pista grandi piloti che in una domenica pomeriggio di dicembre si sono divertiti come matti a girare sul circuito appena fuori Tavullia (il Ranch appunto) di Dottor Rossi.

LOTTA ALL'ULTIMO GIRO - Una gara combattuta fino alla fine, come se in ballo ci fosse il titolo della Motogp, con questo spirito Rossi, Morbidelli, Pasini, Baldassarri, Foggia, Fuligni, Migno, Bulega e molti altri piloti sono scesi in pista al Ranch

.E se la coppia Pasini-Baldassarri ha provato fino alla fine a spuntarla sui vincitori, proprio a due passaggi prima della bandiera a scacchi hanno dovuto arrendersi per una caduta di Pasini che aveva “battagliato” con Rossi fino a pochi giri prima. Il podio finale ha visto quindi la coppia mondiale Rossi-Morbidelli salire sul gradino più alto, seguiti al secondo posto da Pasini e Baldassarri e al terzo posto da Foggia-Fuligni.

SPAVENTO IN PISTA - Ma in una gara del genere non sono di certo mancati i colpi di scena, primo tra tutti la grossa botta presa al ginocchio da Valentino Rossi che ha messo anche in dubbio il proseguo della sua gara. Dopo lo spavento però, e un primo controllo da parte dei dottori, Mr. Rossi è ripartito alla grande nonostante il dolore non solo alla gamba ma anche alla schiena.

LA CLASSIFICA – E se di gara si tratta, anche se lo scopo primario come hanno detto tutti i campioni che sono scesi in pista era quello di divertirsi e passare una bella giornata all'insegna delle moto, una classifica c'è: come già detto le prime tre coppie in ordine di arrivo sono state: Rossi-Morbidelli, Pasini-Baldassarri e Foggia-Fuligni, mentre in quarta posizione sono arrivati Migno-Bezzecchi, quinti Chareyre-Cecchini, sesti Terol-Bailo. In settima posizione si sono piazzati Vietti-Rinaldi, ottavi Fernandez-Fuligni F., noni Ferrari-Bastianini, decimi Bartolini-Belli. Per finire all'undicesimo posto sono arrivati Laverty-Savadori, dodicesimi Gabellini-Bernardi, tredicesimi Halbert-Mchaffie e quattordicesimi Bulega-Manzi.

GLI ASSENTI - E se la maggior parte dei piloti che ha partecipato all'evento fa parte della VR46 Academy, i grandi assenti della giornata che per motivi vari non hanno potuto partecipare sono stati Maverick Vinales, Joan Mir e Danilo Petrucci.