In una delle ultime interviste dell'anno fatta da Sky Sport al campione del mondo Marc Marquez, lo spagnolo ha ripercorso il suo campionato 2018 tra vittorie e qualche errore, ma soprattutto ha parlato del futuro, di record e dei suoi rivali, primo tra tutti Valentino Rossi.

IMPARARE DAGLI ALTRI – Perchè a Marquez è stato chiesto proprio cosa vorrebbe imparare dai suoi rivali, per questo su Valentino Rossi ha detto:”da lui vorrei l'esperienza, in gara riesce a dare sempre qualcosa in più, durante il fine settimana magari si trova in difficoltà ma la domenica è qualcosa di speciale, non so come riesce a farlo.”

Il numero 93 della Honda ha parlato però anche di Andrea Dovizioso:” di Dovizioso ammiro la sua guida pulita e precisa, che è molto importante in MotoGP, in più anche la sua velocità e il modo in cui traccia le curve.”

SUL NUOVO COMPAGNO DI TEAM – Durante l'intervista Marquez ha speso anche alcune parole per il suo nuovo compagno di squadra Jorge Lorenzo al quale sa già quali domande fargli:”a livello tecnico, può dirmi un po' di come funziona la Ducati, che è una delle moto più competitive del campionato, questo è il vantaggio quando un compagno di squadra proviene da un altro team. Anche per quanto riguarda l'aerodinamica Ducati è un passo avanti, provano sempre cose diverse.”

Poi sul rapporto con Lorenzo ha aggiunto:”il rapporto è buono, logicamente nessuno è amico di nessuno, ma al di fuori della pista è un rapporto professionale.”

PASSATO E FUTURO – Certo, di questo 2018 Marquez potrebbe ritenersi contento, ma da perfezionista quale è,come ogni pilota della Motogp, riesce sempre a trovare spunto per migliorarsi:”ho sbagliato al Mugello e a Valencia perchè non ho ascoltato i meccanici sulla scelta della gomma. Questa stagione mi ha insegnato a non stressarmi, nel 2017 ero troppo stressato, così quest'anno ho imparato a gestirlo meglio.”

RIVALI E RECORD DA BATTARE...FORSE – Insomma, il campone di Cervera, nonostante sia stia ancora riprendendo dall'operazione subita alla spalla, guarda già alla prossima stagione, ma chi saranno i suoi rivali? “La sorpresa potrebbe essere Francesco Bagnaia, non so se dalla prima gara, ma sarà forte, ovviamente anche la Ducati, dove Petrucci è stato forte nei test, ma Dovizioso è il più pericoloso. Anche la Yamaha sarà lì e anche il mio compagno di squadra Lorenzo.”

Infine, non è rimasto che parlare di record ancora da battere, Marquez potrà mai arrivare ai 15 titoli di Giacomo Agostini? “Nessun pilota dell'era moderna raggiungerà Agostini un giorno arriverà un altro pilota, più forte di me. La vita è così, proveremo a vincere ancora e vedere dove stiamo andando".