Non è stato un inverno facile per molti dei piloti della MotoGP, con tanti infortuni registrati a fine campionato e altri che sono “spuntati” nel corso dei mesi di pausa. Ma alle porte di una nuova stagione lunga ben 9 mesi, è bene presentarsi al top della forma. E proprio in questo spera il pilota KTM Pol Espargarò, che a partire dal nuovo anno lo attende una nuova sfida con la Casa austriaca, ma soprattutto con il nuovo compagno di squadra Johann Zarco.

TANTI INFORTUNI - E se il 2018 a Valencia l'ha visto chiudere in bellezza il campionato grazie alla conquista del terzo gradino del podio, i mesi precedenti non erano stati semplici per il pilota spagnolo dal punto di vista degli infortuni: la prima caduta è avvenuta mentre stava guidando a 250 km/h a Sepang durante i test invernali. Pol ha rimediato un'ernia alla quarta vertebra lombare, poi sono arrivati la frattura della clavicola e un infortunio alla colonna vertebrale durante un bruttissimo incidente a Brno, e infine ancora una rottura della clavicola (la stessa di Brno) durante le prove del GP Aragon. Diverse gare saltate, ma soprattutto tanti acciacchi ed interventi chirurgici che non solo hanno segnato la sua stagione 2018, ma anche il lungo inverno di pausa tra un campionato e l'altro. «È stata senza dubbio – ha detto il pilota che veste i panni arancio-blu della KTM – la stagione più dura della mia vita». 

UNA SCOSSA - Inoltre, in un'intervista riportata da Crash.net, ha raccontato come tutti gli infortuni subìti si stiano protraendo nei mesi intaccando anche la sua vita quotidiana. Pol, che sabato sarà ospite nella discesa libera di Kitzbuhel insieme all'altro ospite d'onore Andrea Dovizioso, ha raccontato di avvertire come una scossa elettrica ogni mattina. 

«Tutt'ora, ogni mattina subito dopo aver corso – ha spiegato – ho una sensazione come se ricevessi una scossa elettrica alle mani non appena piego il collo. Questo significa che c'è ancora un'infiammazione ai nervi dopo l'incidente avuto in Repubblica Ceca. Ancora non ho avuto il tempo di riprendermi completamente, quindi ho ancora bisogno di riposare e di curarmi, non occorrono interventi chirurgici, soltanto riposo». 

Espargarò sarà presente nei test a Sepang dal 6 all'8 febbraio, l'importante è non infortunarsi di nuovo!