E' stato un inverno lungo e difficile per Marc Marquez tra l'operazione alla spalla e il recupero che è diventato più lungo del previsto, ma tra un'allenamento di fisioterpaia e l'altro, oggi, per la prima volta dopo molto tempo il campione del mondo in carica ha ricevuto una bellissima sorpresa.

IL VIDEO - Con un sorriso che faceva trasparire tutta la sua giogia, questa mattina Marquez ha pubblicato sui canali social un video in cui per la prima volta dopo l'intervento del 4 dicembre è risalito in sella ad una moto. “Inverno lungo – ha scritto – duro lavoro per il recupero e alla fine la ricompensa!” Già, perchè anche se il pilota di Cervera non è salito in sella alla sua RC213V, ha comunque riassaggiato il brivido di aprire il gas su una Honda che per l'occasione è stata “agghindata” con i colori del team Repsol e con l'immancabile numero 93.

INVERNO LUNGO – E se ieri sera Marc era in tribuna a vedere il suo tanto amato Barcellona al Camp Nou insieme al fratello Alex e ai fratelli Estopa (duo di cantanti molto popolari in Spagna), le sue vacanze invernali non sono state proprio appassionanti: video e foto pubblicate da lui stesso sui social mostravano un Marquez sottotono tra fisioterapia e agopuntura, senza mai allenarsi con il dirt track che tanto lo appassiona e senza la sua mountain bike che ha potuto riutilizzare per un breve allenamento soltanto 5 giorni fa. 

“ERA DIFFICILE RIDERE” - Inoltre, come ha raccontato nell'intervista a El Mundo Deportivo, dopo aver ricevuto il premio come miglior sportivo uomo dell'anno, il dolore che ha provato dopo l'intervento ha messo a dura prova la sua resistenza:”con la spalla sinistra malata ti rendi conto che la usi per tutto, dal dolore non potevo neppure ridere e per me è stato difficile perché ridevo tutto il giorno. Adesso quando faccio la doccia posso iniziare ad insaponarmi tutto il corpo e la testa, prendere un bicchiere dallo sportello ... mi è costato tanto, ma ora, per fortuna, va molto meglio.”

MANCA POCO - Adesso i tempi di recupero si fanno davvero stretti, in quanto il sette volte campione del mondo è atteso a Sepang per i test ufficiali che si svolgeranno dal 6 all'8 febbraio. Lui sa di non essere in forma al 100% ma ha già studiato il suo programma in vista dei prossimi appuntamenti:”non sono stato in grado di allenarmi come gli altri inverni, ma il mio unico obiettivo è che la prima gara il 10 marzo vada nel migliore dei modi, poi abbiamo altre due settimane e la seconda gara sarà ad aprile. Lì, spero di essere al top.”

Invece, per i test in Malesia ha messo in conto qualche difficoltà:”per testare bene la moto devi fare circa 60 o 70 giri al giorno e io non credo di potercela fare. Ci saranno tre giorni di allenamento ed è qui che proviamo praticamente tutto. Non sono pronto per andare in giro così tanto. Dovrò dosare, amministrare. Dovrò fare alcuni giri e fare in modo che siano di qualità.”