Pochi minuti fa a Milano, nella sede di Sky, è andata in scena la presentazione dello Sky Racing team VR46, che ha presentato le nuove livree per il 2019 e i suoi piloti: un poker d’assi tutto italiano, composto da Luca Marini, Nicolò Bulega, Dennis Foggia e Celestino Vietti Ramus, che si cimenteranno in Moto2 – Marini e Bulega – e in Moto3 – Foggia e Vietti Ramus – con l’obiettivo di far bene ma anche di regalare adrenalina, spettacolo e divertimento al pubblico.

UNA PROMESSA MANTENUTA – Quando è partito, cinque anni, lo Sky Racing Team VR46 è stato fortemente voluto da Valentino Rossi per portare in alto il motociclismo italiano e i giovani che ne fanno parte. La prima promessa è stata mantenuta con Francesco Bagnaia, che è il campione in carica della Moto2 e che, partito dalla Moto3, quest’anno si cimenterà in MotoGP.

Un risultato raggiunto con il lavoro costante, lo spirito di gruppo e la passione per questo mondo, garantendo sempre l’atmosfera familiare e il clima ideale per esprimersi ai massimi livelli.

Il capolavoro di Bagnaia rappresenta il primo grande risultato di un percorso che parte da lontano e affonda le radici nel talento dei giovani piloti italiani, con l’obiettivo di contribuire alla crescita della prossima generazione di campioni.

Dopo un titolo mondiale conquistato a 5 anni dalla sua nascita, lo Sky Racing Team VR46 è pronto ad affrontare la stagione 2019, al via il prossimo 10 marzo in Qatar.

UNA STAGIONE VINCENTE – Risultati importanti sono stati firmati della squadra di Valentino Rossi nel 2018: il campione del mondo della Moto2 Francesco Bagnaia e il compagno di squadra Luca Marini hanno vinto 9 delle 18 gare disputate, con un totale di 17 podi – dei quali 4 condivisi - e ben 8 pole position. Importanti piazzamenti sono stati raggiunti anche in Moto3 con Dennis Foggia, primo pilota della Generazione Z a salire sul podio nel 2018 e in lotta per il titolo di Rookie of The Year fino all’ultima gara, e con Celestino Vietti Ramus, terzo sotto la bandiera a scacchi in Australia alla sua seconda presenza mondiale.

LE NUOVE LIVREE - In Moto2 e in Moto3, livree rivisitate nei colori e nelle linee, con un tocco di silver che dal serbatoio delle moto arriva fino alle tute dei piloti, ridisegnando l’intera immagine sportiva del Team. Un gioco di contrasti e luci che, grazie alla presenza dell’azzurro cromato, dà freschezza a una veste grafica già collaudata negli anni.

Innovazione e modernità anche nel “bollo” laterale delle carene: dal classico cerchio che rimanda al logo del Team ad un richiamo alla Q di Sky Q, l’esperienza di visione più coinvolgente di sempre che ha reinventato il modo di vivere la TV.

In questo contesto, Pablo Nieto si conferma per il quinto anno consecutivo un punto di riferimento dello Sky Racing Team VR46 nel ruolo di Team Manager, sia in Moto2 che in Moto3.