Si è conclusa la prima metà della giornata a Sepang con tanti giri in pista per alcuni piloti e qualche problema già riscontrato da altri. La temperatura rovente dell'asfalto e una pista già ben gommata per le moto che hanno girato nei giorni passati hanno fatto si che i tempi dei piloti fossero da subito buoni. Il più veloce della mattina è stato Marc Marquez che in sella alla Honda ha girato in 1:59.621.

PRIME NOVITA' – Tra le novità ai box la Yamaha ha fatto da apripista: per “lei” una nuova disposizione degli addetti ai lavori con due elettronici presenti all'interno del box e non più nelle retrovie come lo scorso anno. Valentino Rossi, nel frattempo ha fatto, come da tradizione, il suo esordio in pista con il casco “winter edition” dai colori fluo e il numero 46 stilizzato.

In casa Ducati è arrivato l'ok da parte del collaudatore Pirro, che ha girato nei giorni passati, per quanto riguarda il motore della GP19, Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci lavoreranno quindi sulla scelta del telaio: intanto, a fare la sua apparizione nei box è stato il nuovo regolatore a farfalla studiato dai meccanici per modificare il bilanciamento della moto.

Tutto nuovo invece in KTM: nuovo telaio, nuovo motore e nuova aerodinamica.

PRIMI FLOP - Tra chi ha girato meno in questa prima mattinata c'è Andrea Iannone che, in sella all'Aprilia, è scivolato poco dopo essere entrato in pista e anche Francesco Bagnaia al suo esordio con il team Ducati Pramac ha avuto dei problemi in quanto la sua moto si è fermata quasi subito ed è stato costretto al rientro ai box.

LA CLASSIFICA A META' GIORNATA – Al momento il miglior tempo è stato siglato da Marc Marquez che, al suo rientro dopo l'operazione, sembra già in forma. Per lui un tempo di 1:59.621, ma sembra che intorno alle 15:00 ora locale deciderà di interrompere i suoi test per non forzare troppo sulla spalla operata.Dietro di lui il pilota Suzuki Alex Rins in 1:59.880, terzo Maverick Vinales in 1:59.937. Danilo Petrucci si posiziona quarto in classifica con un tempo di 2:00.51,  quinto è Valentino Rossi in 2:00.54 seguito da Andrea Dovizioso in 2:00.197. Chiudono i primi dieci posti della classifica Nakagami (LCR Honda) in 2:00.218, Pol Espargarò (KTM) in 2:00.313, Jack Miller (Ducati Pramac) in 2:00.383 e Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) in 2:00.515.