Proseguono i test a Sepang nella seconda giornata: rivoluzione della classifica di metà giornata rispetto a quella di ieri. Il più veloce, quando in Malesia erano le 13:00, è stato Andrea Dovizioso che ha siglato il suo miglior tempo in 1:59.562. La Ducati dell'italiano con il numero 4 è tornata a ruggire su un circuito che tanto predilige.

CAMBIAMENTI - Ma le novità in pista, anche nel secondo giorno di test ufficiali, non sono state poche: al box Honda è spuntata una terza moto con il quale il campione del mondo Marc Marquez dovrà fare un'ulteriore comparazione. Attenzione però, lo spagnolo che ieri ha dichiarato di non essere al top della forma, in questa seconda mattina è riuscito a completare soltanto 19 giri. Resta il punto interrogativo sulla questione pomeriggio: continuerà a provare o come ieri, a causa del dolore alla spalla, preferirà non esagerare?

Intanto, al box Aprilia, Andrea Iannone ancora non riesce a trovare il giusto feeling con la sua nuova moto, mentre in Ducati Avintia Tito Rabat ha percorso tanti chilometri con oltre 40 giri completati.

Continua l'ottimo lavoro in Yamaha con Rossi e Vinales soddisfatti della direzione che la casa giapponese ha deciso di intraprendere. Da segnalare ben tre cadute: quella di Pol Espargarò, di Jack Miller e di Franco Morbidelli che fortunatamente non hanno avuto conseguenze.

La CLASSIFICA A META' GIORNATA – Il risultato della mattina lo porta a casa Andrea Dovizioso con un tempo di 1:59.562.In seconda posizione si è piazzata la Honda del team LRC con Cal Crutchlow che ha fermato le lancette del cronometro in 1:59.566, poi, la doppietta Yamaha ha messo gli artigli sulla terza e quarta posizione con Maverick Vinales (1:59.597) e Valentino Rossi (1:59.625). Al quinto posto è arrivato Marc Marquez in 1:59.790, sesto Danilo Petrucci in 1:59.845, settimo Tito Rabat in 1:59.853. Hanno chiuso i primi dieci posti della classifica Alex Rins, ottavo, con un tempo di 1:59.978, Jack Miller in 2:00.023 e Aleix Espargarò, decimo, in 2:00.101.