Si è chiusa l'ultima sessione di test ufficiali in Qatar prima che i semafori verdi si accendano per l'inizio della nuova stagione motogp. L'attesa è sempre più alta e, a far smaniare gli spettatori del campionato più amato delle due ruote sono proprio i piloti della classe regina che anche in quest'ultima giornata, prima sotto il sole rovente di Losail e poi con la luna e i riflettori accesi, hanno infiammato a suon di giri veloci il circuito.

E a mettere la ciliegina su questi tre giorni a dir poco perfetti da un punto di vista tecnico c'ha pensato ancora una volta Maverick Vinales, è lui il più veloce del Qatar in sella ad un'M1 che sembra rinata.Ma sarà vero? Se nelle prime due giornate da parte del compagno di squadra Valentino Rossi non era sembrato così dato anche il 19esimo tempo conquistato ieri e molti dubbi su set sup e la mancanza di aderenza al posteriore, il quarto tempo di oggi fa ben sperare. 

In quest'ultima giornata ritrovano uno slancio importante anche i piloti Honda con Marc Marquez  terzo e Jorge Lorenzo, che nei giorni scorsi aveva lamentato dolore alla mano infortunata e non si sentiva a suo agio con l'RC213V, al quinto posto.

Un terzo giorno che chiude i test invernali con grande stupore nei confronti di un team in particolare, quello Petronas Yamaha SRT: è infatti di Fabio Quartararò, il novellino della classe regina, il secondo posto in classifica (già ieri aveva ottenuto un terzo posto) e il sesto di Franco Morbidelli.

Un lavoro diverso quello invece svolto al box Ducati con Dovizioso e Petrucci che oltre a provare nuove soluzioni per la DesmosediciGP, hanno fatto una vera e propria simulazione gara tra di loro.

LA CLASSIFICA DELL'ULTIMA GIORNATA – Se oggi Alex Rins che sabato era arrivato secondo e ieri era arrivato in testa non ha brillato come avrebbe dovuto, Maverick Vinales ha continuato a martellare forte portando a casa il miglior tempo in 1:54.208. Al secondo posto Fabio Quartararò ha stupito ancora migliorando il crono di ieri di cinque decimi, mentre al terzo posto Marc Marquez ha girato in 1:54.613. Oggi per lui è arrivata anche una scivolata per fortuna senza conseguenze. Quarto tempo per Valentino Rossi in 1:54.651, seguito da Jorge Lorenzo, quinto in 1:54.653, mentre al sesto posto è arrivato Franco Morbidelli in 1:54.660. Hanno chiuso la classifica dei primi dieci Pol Espargarò in 1.54.770, Takaaki Nakagami in 1:54.789, Danilo Petrucci in 1:54.818 e Jack Miller in 1:54.851. Tra gli esclusi dellla top ten Alex Rins arrivato 11esimo, Andrea Dovizioso arrivato 15esimo, e Cal Crutchlow 17esimo.