Ci sono voluti due anni per vedere di nuovo Valentino Rossi e Marc Marquez stringersi la mano. E' accadato subito dopo il GP di Argentina. I due, fianco a fianco al termine della sfida sul retro del podio, si sono scambiati il classico cinque. E pensare che fu proprio un anno fa su questa pista, quando i due avevano già rotto da tempo, che la gara spericolata del Cabroncito non fece che inasprire ulteriormente i rapporti. Marquez fece cadere Valentino durante un suo disperato tentativo di risalire la classifica.

UNA STORIA LUNGA - La polemica tra i due iniziò nel famoso GP di Sepang del 2015 con il contatto tra i due (e la caduta di Marquez) dopo le dichiarazioni accusatorie del giovedì di Rossi. Nella gara successiva di Valencia Valentino venne penalizzato e partì ultimo, compromettendo la vittoria del titolo iridato. Nel giugno 2016 i due siglarono una tregua in onore di Luis Salom, pilota morto in seguito a un incidente durante le prove libere del GP di Catalogna.

PAX - Poi un'altra rottura dopo il contatto in Argentina 2018, con le dure parole di Valentino: «Marquez è un pericolo per il nostro sport, facendo così lo distrugge» e sempre nel 2018, il famoso rifiuto di Rossi a Misano durante la conferenza stampa di stringere la mano a Marquez. Ora tra i due pare ci sia un riavvicinamento, intravisto già in Qatar due settimane fa, e sancito in favore di telecamere da questo inaspettato saluto.