Il forte temporale che si è scatenato in Texas non ha fermato il Campionato del mondo di Motogp e già alla fine delle Fp4 l'asfalto del circuito di Austin era asciutto tanto da far girare i piloti con le gomme slick.
Ma in Texas c'è stato un altro temporale che si è scatenato ed è quello che porta il nome di Marc Marquez che in 2:03.787 ha messo la firma sulla settima pole position su questa pista a lui molto favorita.

ROSSI C'E' - Ma questa volta Marc ha dovuto lottare di più per riuscire a prendersi la pole, perchè Valentino Rossi è arrivato molto vicino a lui, staccato di soli +0,273 millesimi
Una qualifica che è stata fatta quasi del tutto sull'asciutto e in condizioni “normali” anche se alcuni piloti non sono riusciti a dare il meglio di sé.
Tra questi, Andrea Dovizioso non è riuscito ad andare più in là della tredicesima posizione ed è quindi apparso visibilmente arrabbiato al box Ducati.

GRIGLIA DI PARTENZA - Ottima terza posizione, invece, per Cal Crutchlow (Team LCR Honda) che domani partirà dalla prima fila insieme a Rossi e Jack Miller, migliore Ducati in classifica, con Danilo Petrucci arrivato soltanto nono.
Un quinto posto che vale molto di più anche quello della KTM di Pol Espargarò seguito dall'altra Yamaha ufficiale di Maverick Vinales che nonostante le belle prove del venerdì, non è riuscito ad andare più in là della sesta posizione.
Nella top ten anche i due piloti del team Petronas Yamaha SRT Fabio Quartararò e Franco Morbidelli mentre Jorge Lorenzo, passato dalla Q1 è riuscito ad ottenere la nona posizione in griglia nonostante, nel giro lanciato, arrivato sul traguardo, gli si sia rotta la catena della moto ed sia stato costretto a rientrare ai box correndo per diversi metri.