Sono state due giornate impegnative per KTM che è scesa in pista a Le Mans per due giornate di test.
La Casa austriaca ha provato le varie soluzioni in vista del prossimo granpremio di Jerez che andrà in scena nel weekend dal 3 al 5 maggio e ovviamente anche per quello francese che si svolgerà poco dopo.
Per loro, è stato possibile effettuare questi test grazie alle concessioni delle quali godono, dove, oltre alla possibilità di testare con i piloti ufficiali a stagione già inziziata, possono anche continuare lo sviluppo della moto durante l'anno.

TEAM NON AL COMPLETO - A girare in pista sul circuito francese sono stati il collaudatore Mika Kallio e i due piloti ufficiali KTM Pol Espargarò e Johann Zarco.
Tutti e tre i piloti si sono detti soddisfatti di queste due giornate di test, dove però, ancora una volta è mancato il tanto atteso Dani Pedrosa, da quest'anno collaudatore ufficiale KTM ma che ancora non ha potuto dare il suo contributo in quanto è stato operato alla clavicola.
Ancora quindi non sembra conclusa la sua fase di guarigione, nonostante lo spagnolo ex pilota Honda sia tanto atteso dai suoi colleghi poichè potrebbe apportare un contributo importante alla RC16.
Da alcune indiscrezioni, sembra però, che KTM attenda Pedrosa per i test che si svolgeranno a Jerez nel mese di maggio.

SITUAZIONE KTM – Se la stagione di Johann Zarco per adesso non sembra partita con il piede giusto visti i risultati delle tre gare in cui ha collezionato due 15esimi posti e un 13esimo posto, il 2019 di Pol Espargarò sembra invece decisamente migliore.
Per quanto riguarda il francese c'è da dire che il suo arrivo a KTM dopo la Yamaha sta creando non pochi problemi soprattutto per quanto riguarda il feeling con la moto, mentre il già veterano Pol, dopo aver concluso bene il 2018, ha ripreso alla grande la nuova stagione portando a casa un 12esimo posto in Qatar, un decimo in Argentina e un ottavo posto ad Austin.
E adesso che iniziano le gare europee, molto probabilmente, vedremo la KTM ottenere altri buoni risultati, segno che i miglioramenti fatti dalla Casa austriaca per venir su e restare nella top ten ci sono.