Il terzo posto ottenuto da Maverick Vinales nel Gp di Jerez è veramente un ottimo risultato visti i pochi alti e i tanti bassi avuti dal pilota spagnolo in questo weekend.
Dalle gomme che non andavano bene, ai problemi legati al feeling con la moto, la Yamaha ufficiale a Jerez non aveva dato grandi cenni per essere al top: e invece c'è stata.
E se le due Yamaha Petronas alla fine hanno dovuto abdicare, Maverick Vinales è riuscito a portare in alto il nome della casa giapponese.

L'ANALISI - “Sono contento – ha detto il numero 12 a Sky - perchè partire bene per me significa che per la prossima gara avrò più fiducia. Abbiamo trovato alcune soluzioni con le quali mi sento molto meglio, ma dobbiamo comunque migliorare la moto. Dopo il primo e il secondo giro ho visto che il grip che aveva la moto non era molto, quindi ho deciso di risparmiare le gomme e per fortuna ho fatto così, perchè alla fine la Ducati veniva molto veloce. E' stato difficile tenere a bada Dovizioso, ma la moto ha risposto bene e sappiamo dove migliorare.”
“Questo podio – ha proseguito – è come una vittoria, dà tanta fiducia. La gara è stata molto strana, ho capito che sarebbe stato difficile arrivare alla fine con la gomma di dietro, quindi ho deciso di risparmiarla per gli ultimi giri.”