Il weekend di Valentino Rossi a Jerez ha un sapore agrodolce: il pesarese ha siglato soltanto il tredicesimo tempo in qualifica, ma come già in tante occasioni, in gara ci ha messo del suo, e si è cimentato in una delle sue proverbiali rimonte. Questa volta però non è riuscito ad andare oltre la sesta posizione, e il risultato è ancora più pesante in considerazione del fatto che il suo compagno di squadra, Maverick Viñales ha concluso sul podio.

Rossi, però non è particolarmente deluso dal risultato, anzi, si è dichiarato soddisfatto delle prestazioni della sua Yamaha YZR-M1, soprattutto facendo un raffronto con la gara disputata nel 2018  a Jerez, e che aveva concluso al quinto posto.

“Sono stato come 25 secondi più veloce della mia gara l'anno scorso, il distacco dalla prima posizione è inferiore, mi sentivo più a mio agio sulla moto, e soprattutto nell'ultimo giro ero veloce”, spiega il nove volte iridato.

L’ERRORE DELLE GOMME - Il problema principale è stato quello delle coperture.

“Abbiamo fatto la scelta della gomma all'ultimo momento”, spiega Rossi. “Volevo correre con le medie, ma in seguito la temperatura è aumentata molto e abbiamo pensato ‘Medie o dure? Medie o dure? Medie o dure?’. Alla fine ci abbiamo messo le dure, e penso che questa sia la cosa principale che avremmo dovuto fare diversamente. Sono molto curioso di provare in gara con le medie, perché alla fine Maverick è andato bene”, commenta Rossi che comunque fa riferimento al compagno di squadra.

LA GARA - Valentino ha spiegato anche perché nelle prime fasi non è riuscito a rimontare quanto avrebbe voluto.

“Ho fatto una buona partenza, ma all'inizio non avevo abbastanza ritmo per superare, ma nella seconda parte della gara sono stato bravo. Ero più forte e il mio passo non era troppo male, abbastanza buono da superare, da andare e prendere alcuni punti, che sono buoni per il campionato. Penso che fossi partito più avanti, avrei potuto rimanere con il gruppo di testa, dove si trovava Maverick. Il ritmo della gara di oggi è stato molto, molto veloce. dobbiamo concentrarci sulle prossime gare ".

Rossi intanto è già in azione oggi, sempre a Jerez, per un test in preparazione del GP che si svolgerà a Le Mans tra due weekend.