E' riuscito a conquistare la pole position Marc Marquez accorciando la distanza dal numero rercord di pole detenuto da Mick Doohan (58 totali contro le 55 di Marc e Rossi).
Lo spagnolo ha messo così il primo sigillo sul weekend di Le Mans, dopo aver dominato anche nelle Fp4 con asfalto semi-bagnato. Domani avrà le tre Ducati di Danilo Petrucci, Jack Miller e Andrea Dovizioso da contrastare sulla griglia di partenza, ma per adesso il numero 93 della Honda si gode il risultato.

GOMME SLICK TROPPO RISCHIOSE - “Oggi è stato un giorno difficile, - ha detto l'alfiere Honda ai microfoni di Sky - un giorno di quelli che con la pista dove piove un po' e non sai se mettere le gomme slick o le rain, devi giocare un po' alla lotteria. Abbiamo fatto, quindi una scelta giusta, volevo prendermi il rischio di mettere le slick come aveva fatto Valentino in Q1 ma ho visto che la pioggia era leggera, quindi ho fatto la scelta più sicura.”
E quando si parla di sicurezza, con Marquez c'è poco da scherzare: durante le qualifiche Marc è incappato in una scivolata mente tentava di mettere il sigillo definitivo alla pole, nonostante già avesse conquistato la vetta del tabellone. E' però tornato al box e dopo poco è rientrato in pista: ”sono entrato con le gomme da bagnato per fare subito un primo giro veloce, però sono caduto ma quando sono tornato in pista ho cercato di capire come era la moto e sono contento per aver fatto la pole”.