La MotoGP al Mugello ha offerto un ultimo giro capolavoro, con una battaglia a quattro che alla fine ha visto prevalere un Danilo Petrucci capace di scrivere una pagina importante di storia. Ma con il secondo posto Marc Marquez ha conquistato punti importanti in ottica campionato, dove adesso svetta con 12 lunghezze di vantaggio. E adesso lo aspetta la gara di casa, che non è un aspetto secondario.

C’è da dire che Ducati vinse anche lo scorso anno al Mugello, e quel successo fu seguito subito dopo da un altro. Cosa che i piloti della ‘rossa’ punteranno di certo a fare, considerando che il circuito della Catalunya non è proprio così congeniale a Marquez. Un’altra bella notizia arrivata dal Mugello è che Alex Rins e Jack Miller hanno reso difficile la vita di Marquez e non gli hanno dato la possibilità di scappar via.

Tanti gli interrogativi che li riguardano: riusciranno Miller, Rins, Dovizioso, Petrucci a braccare il campione in carica anche questo fine settimana? Petrucci saprà ripetersi nella vittoria? Come sarà la lotta in casa con Dovizioso? E Marquez riuscirà a festeggiare il GP di casa con una vittoria?

ROSSI DA RECORD – Valentino Rossi ha un record assoluto sulla pista di Montmelò, perché con le sue dieci vittorie nelle varie classi è il pilota più vincente sul tracciato spagnolo. Il pesarese arriva da un weekend da incubo al Mugello ma sicuramente questo episodio per lui si tradurrà in un incentivo in più a vincere nel territorio "nemico". Il suo compagno di squadra Maverick Viñales ha comunque una motivazione in più essendo sul circuito di casa, quindi la battaglia tra i due potrebbe svilupparsi incandescente.

Attenzione anche alle Yamaha indipendenti di Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT), se gli daranno il permesso di correre dopo l’intervento all’avambraccio, e il compagno di squadra Franco Morbidelli. Ma un dubbio c'è: anche se potrà correre, Quartararo riuscirà a ‘tenere’ per tutta la gara?

GLI ALTRI PILOTI DI CASA - A proposito di piloti di casa, ci sono poi i fratelli Pol e Aleix Espargaro che punterano a dire la loro. Pol, sulla KTM, è stato particolarmente forte al GP d’Italia e insieme a Aleix, portacolori Aprilia Team Gresini, è un vero eroe di casa. Considerando la lotta tra KTM e Aprilia in classifica, ci sarà da divertirsi.

E poi ci sarà da tenere d’occhio Jorge Lorenzo, che continua a “lottare” con la Honda, dopo i primi infortuni. A Barcellona è sempre stato brillante, e considerando che è tornato dal Giappone dove era andato proprio per trovare il bandolo della matassa, potrebbe essere arrivato ad un punto di svolta.

E ANCHE... - Un possibile protagonista delle zone alte della classsifica può essere anche Cal Crutchlow sulla LCR Honda Castrol. Il suo compagno di squadra Takaaki Nakagami è stato il miglior pilota del Team Indipendente al Mugello piazzandosi in quinta posizione assoluta. Il che solleciterà di certo Crutchlow a dare il meglio di sé fin dalla Catalunya.

Fra tanti interrogativi, sembra esserci una sola certezza: che anche la sfida catalana sarà una spettacolare lotta per tutte le posizioni con tanti pretendenti al podio.