Jorge Lorenzo è pronto a ripartire dal Gp di Assen che si svolgerà questo weekend dopo la débacle che lo ha visto protagonista a Barcellona. Non si sono ancora placate, in effetti, le tante voci sull'incidente del maiorchino avuto ad inizio gara al Montmelò nel quale ha coinvolto piloti del calibro di Andrea Dovizioso, Valentino Rossi e Maverick Vinales. Per Jorge avrebbe potuto essere una gara, oltretutto davanti al pubblico spagnolo, in cui si riscattava delle tante fatiche avute dal suo arrivo in HRC, e invece la piega presa è stata del tutto diversa.

CI SIAMO QUASI - Adesso però Lorenzo è pronto per un nuovo weekend e vuole affrontarlo al meglio delle sue possibilità. In Olanda il numero 99 della Honda non è mai andato troppo bene, a parte una vittoria lontana che risale al 2010 quando ancora correva con la Yamaha e un terzo posto nel 2015 (sempre con Yamaha).
“Arriviamo ad Assen – dice – dopo il nostro fine settimana più coerente dell'anno avuto a Barcellona. Il risultato finale non è stato quello che volevamo, ma siamo riusciti ad essere competitivi durante tutta la gara e abbiamo continuato a migliorare la moto, ed è così che voglio fare anche per i prossimi GP. Lavorando in questo modo con il team Honda, possiamo tornare ad essere veloci come a Barcellona.”