E' stato l'ultimo vincitore sul circuito olandese e Marc Marquez, dallo scorso anno, non si è ancora dimenticato della bagarre che c'è stata in pista nel 2018 e che lo ha visto vincitore su tutti i suoi avversari. Quest'anno è pronto a ripetersi e a dare di nuovo spettacolo.

DUE GARE IMPORTANTI - ”Ancora mancano molte gare – dice Marc Marquez - ma sono contento della stagione, stiamo girando bene e cerchiamo di gestire le varie situazioni al meglio. Arriveranno anche gare nelle quali ci sarà da lavorare più duramente. Intanto ci aspettano due gare importanti, Assen e la Germania e sarebbe bello continuare in questa direzione.”

ANCORA CADUTE? - La concentrazione dello spagnolo è comunque focalizzata su Assen: ”L'anno scorso – prosegue - siamo arrivati qui con dei dubbi perchè avevamo alcune difficoltà ma siamo riusciti a portare a casa un ottimo weekend, in gara c'è stato un grosso gruppo, bello da vedere per i fan e siamo riusciti a vincere. Anche questo weekend cercheremo di ripeterci."
Ma ci sarà il rischio di vedere ancora tante cadute come successo a Barcellona?”Normalmente – conclude - quando la pista è più calda c'è meno grip quindi è più scivolosa, e in gara ci sono più cadute. Questo weekend ci saranno temperature alte ma non penso che le cadute dipendano solo da questo, ad Assen non ci sono molte cadute, dipende dal layout della pista.”