Marc Marquez arriva in Germania da vero protagonista: primo in classifica del mondiale e primo al Sachsenring per ben sei anni di fila, ovvero da quando è arrivato in Motogp.
Le vittorie arrivano a nove se teniamo conto anche della 125cc e della Moto2. Numeri da capogiro che lo vedono, ovviamente, come favorito per la gara.
Ma è Marquez stesso a dire di fare attenzione, forse anche un po' per scaramanzia, dato che quest'anno, ad Austin, dove tutti lo davano per favorito, è caduto durante la gara.
In Germania, quindi, lo spagnolo del team Honda dovrà stare molto attento, non solo alle insidie del circuito ma anche ai suoi avversari, soprattutto alle Yamaha.

SPORT IMPREVEDIBILE - “E' la prima volta dall'inizio della stagione che abbiamo due gare di fila e sono entusiasta. - dice il numero 93 - Abbiamo avuto un buon fine settimana ad Assen e sono motivato ad arrivare ad uno dei miei circuiti preferiti. Ovviamente, i risultati passati non significano molto: una volta iniziate le prove del venerdì, dobbiamo continuare a lavorare sodo con il team Repsol Honda per seguire il nostro obiettivo.”
Marquez prosegue: “tutti dicono che sono il favorito perché ho vinto negli ultimi anni, ma questo sport è imprevedibile. Dicevano la stessa cosa di Austin e sono caduto. Quindi inizierò pensando solo al fine settimana, come ad ogni gran premio.”