Marc Marquez non ci sta, e se nelle prove libere della mattina si è fatto mettere le ruote davanti da Fabio Quartararo, nelle prove libere due del pomeriggio ha messo tutti in fila ricordando ai suoi avversari chi è che “comanda” al Sachsenring.
Visti i tempi di questa prima giornata, in ogni caso, lo spagnolo deve stare molto attento e guardarsi bene le spalle per le qualifiche di domani, perchè non solo Quartararo, ma anche Alex Rins è molto veloce.
In Germania, soporattutto nelle prove della mattina, si è visto anche un rinnovato Valentino Rossi che con l'M1 è riuscito a piazzarsi terzo e poi nelle Fp2 è sceso in decima posizione.

PROVE LIBERE UNO – Marc Marquez è arrivato in Germania come pilota super favorito, ma nelle Fp1, nonostante abbia girato con tempi molto bassi e non abbia tentato il time attack finale portando la gomma usata fino a fine prove, il francesino Fabio Quartararo è riuscito a beffarlo firmando il miglior giro in 1:21.390.
Quartararo però non è stato l'unico pilota Yamaha veloce in pista, perchè al Sachsenring, terzo, è arrivato Valentino Rossi, che dopo un momento buio vissuto negli ultimi tre Gp sembra aver ritrovato un po' di fiducia.
Anche il suo compagno di team Maverick Vinales ha girato molto bene, arrivando quinto, mentre nel mezzo alle due Yamaha ufficiali si è incastrato Alex Rins che dopo la caduta ad Assen cerca il riscatto.
Qualche problemino sembrano invece averlo le Ducati: Andrea Dovizioso si è piazzato sesto, primo tra tutte le Desmosedici GP, seguito da Jack Miller settimo e Danilo Petrucci quindicesimo.
Brutta caduta, invece, per l'alfiere del team Ducati Pramac Francesco Bagnaia che è stato portato in ospedale per fare una tac al collo e che quindi non ha preso parte alle Fp2. Per lui, fortunatamente, la tac non ha evidenziato nessuna complicazione.

PROVE LIBERE DUE – A Marc Marquez non è andato tanto a genio il primo posto di Quartararo della mattina e così, nelle Fp2, ha montato la gomma morbida e come non succedeva da diversi Gp, già dal venerdì è sceso in pista per fare il time attack.
Segno che lo spagnolo sia un po' preoccupato in vista delle qualifiche? Ci può stare, ma intanto è il più veloce del venerdì in 1:20.705 seguito dall'alfiere del team Suzuki Alex Rins in 1:21.046.
Il terzo tempo se lo è preso invece Quartararo, rimasto un po' imbottigliato nel traffico, mentre la quarta piazza è andata a Maverick Vinales.
Bel risultato anche per la KTM di Pol Espargarò, quinta, seguita dalla Honda di Cal Crutchlow e dalla Ducati di Jack Miller.
L'ottava e la nona posizione sono state prese invece dalle Desmosedici di Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso con Valentino Rossi che ha chiuso la top ten.

La classifica dei tempi combinati:
Marc Marquez 1:2o.705
Alex Rins 1:21.046
Fabio Quartararo 1:21.065
Maverick Vinales 1:21.193
Pol Espargarò 1:21.265
Cal Crutchlow 1:21.392
Jack Miller 1:21.442
Danilo Petrucci 1:21.484
Andrea Dovizioso 1:21.489
Valentino Rossi 1:21.538