Valentino Rossi sta attraversando uno dei momenti più difficili della sua carriera sportiva. Il pesarese, che ha da poco compiuto 40 anni, non sale sul podio da più di due anni e nelle ultime tre gare è caduto, e questa è una cosa piuttosto anomala, perché il pesarese è un pilota piuttosto regolare.

La prima vittoria di quest’anno per Yamaha è arrivata per mano di Maverick Viñales ad Assen e Fabio Quartararo nel suo primo anno nella classe regina sta meravigliando tutti in sella alla Yamaha Petronas, con due podi e tre pole in questa sua prima stagione da rookie. Nel contempo Valentino è spesso lontano dalle zone alte della classifica anche nelle sessioni di prova e di qualifica.

AGOSTINI: 'OGGI SAREI ANCORA IN PISTA" - Il quotidiano italiano QS ha raccolto una dichiarazione del quindici volte iridato Giacomo Agostini a proposito di Valentino Rossi.

"Valentino fa quello che può, ma non è abbastanza per stare davanti e questo gli crea problemi”, ha detto Agostini. “Vale sta facendo molto, ma gli anni passano per tutti. Sono passati per Maradona, per Cassius Clay, per Eddy Merckx ... anche per me, altrimenti oggi sarei ancora in pista”, ha aggiunto il quindici volte iridato Agostini. Gli anni passano e ad un certo punto ti rendi conto e inizi a riflettere.

"Vorremmo che fosse ancora lì, che fosse sempre il numero 1, ma penso che sia chiaro che tutti i suoi rivali sono ora più forti”, ha aggiunto Agostini. “Valentino si diverte e vuole ancora correre. Vuole rimanere in quel mondo e anche se arriva quarto, quinto e non vince, si diverte. Ha il piacere di correre e questo lo porta ad affrontare momenti difficili come adesso ", continua.

UN'ESPERIENZA UNICA - Agostini ha commentato positivamente anche le capacità tecniche di Rossi, che dopo il GP di Assen ha chiesto a Yamaha di cambiare alcuni aspetti della sua moto per sentirsi nuovamente competitivo.
"Solo lui può saperlo. Valentino ha corso e vinto per tutta la vita. Ha un'esperienza unica”, ha aggiunto Ago. “Tecnicamente, penso che lui sappia tutto e di più, quindi se c'è qualcosa di sbagliato che dovrebbe cambiare in Yamaha, lui sa cosa fare ", ha concluso Agostini.