“La Cena dei Campioni” è un programma in onda in questi giorni su DAZN España, che in Spagna detiene i diritti della MotoGP. Il format è diviso in quattro capitoli e prevede un tavolo che riunisce personaggi storici del mondo delle moto ed ex piloti come Sito Pons, Carlos Checa, Jorge ‘Aspar’ Martínez, Alex Crivillé, Emilio Alzamora e Dani Pedrosa.

PROTAGONISTA - Durante il primo capitolo ha parlato Dani Pedrosa che ha escluso un suo ritorno nel mondo delle corse: «Certamente a Jerez, quando sono andato a bordo pista, dentro è scattato qualcosa, ma dopo no. Sto vivendo una situazione particolare. Sono arrivato al Mondiale come pilota, non ho fatto altro. Per la prima volta sono andato a Jerez senza correre. Una situazione diversa».

ROSSI - Pedrosa ha parlato di Valentino Rossi e del momento in cui dovrà smettere: «Lui vuole continuare ancora. Si tratta della sua passione e ha sempre tanti tifosi ovunque, non importa il risultato. Chiaro che a lui piacerebbe essere davanti, ma l’appoggio dei tifosi lo aiuta molto. Assurdo, ho iniziato dopo di lui e ho concluso la mia carriera prima che lui smettesse».

LORENZO - Poi una osservazione su Lorenzo, che di fatto in Honda ha preso il suo posto: «Quando vuole essere veloce, ci riesce. Io non lo metterei in dubbio, ha già dimostrato di poterlo fare. Chiaro che cambiare e adattarsi ad una nuova moto può essere un processo più o meno rapido. Stoner per esempio prendeva un prototipo per me inguidabile e stampava il tempo. Jorge Lorenzo, come me, è pilota di altro tipo: deve prima capire e prendere un po’ di confidenza con la moto».