Torna la MotoGP, sulla pista di Brno, una delle preferite da Valentino Rossi, che in conferenza stampa conferma quanto trapelato nei giorni scorsi, il Dottore ha voglia di riscatto: «In questa pausa estiva ho pensato agli ultimi GP, ho avuto la possibilità di ricaricarmi e riposarmi, per tornare più carico che mai. La prima parte di stagione è stata dura, ci aspettiamo risultati migliori, per raggiungerli dobbiamo lavorare al massimo. Quartararo e Vinales si sono dimostrati molto forti, questo significa che la Yamaha è competitiva. Devo trovare un modo quindi per avere il giusto feeling con la moto».

GARA - Sulla gara di domenica però non si sbilancia: «Difficile dire se la Yamaha potrà lottare ancora per la vittoria qui in Repubblica Ceca, solitamente andiamo forte qui a Brno, vedremo durante le prove libere se sentirò un buon feeling con la moto. Il nostro problema non è l'approccio, il problema è che non siamo stati abbastanza veloci finora, abbastanza competitivi, non so quale sia stato il problema, ma dobbiamo portare la moto ad andare più forte». Poi il capitolo futuro: «Non so cosa succederà lunedì durante i test, ne parleremo dopo la gara, spero comunque che ci sia qualcosa di nuovo lunedì per i test, sarà un test importante perché potremo capire qualcosa in più per il prossimo anno, ma adesso restiamo concentrati su questo weekend».

NESSUN ADDIO - Successivamente Valentino è intervenuto anche a Sky MotoGp dove ha confermato che non ha alcuna intenzione di smettere: «Ormai si gioca su quello che non si vuole capire. E' chiarissimo che io corro quest'anno e anche l'anno prossimo. Corro nel 2019 e nel 2020, lo sanno tutti, lo sa anche chi ha scritto il contrario, capisco sia una notizia che fa fare click, ma tutti sanno che ho il contratto già firmato per il 2019 e il 2020, correrò quindi fino al 2020, lo sanno tutti, ma d'estate ci sta fare click con queste notizie».