Il Granpremio di Brno si chiude nel segno dei talenti in pista, ma nelle retrovie, sono state molte le argomentazioni a tenere banco: il mercato piloti, le smentite di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo su un possibile ritiro, e perchè no anche qualche lite in pista.
Prima quella in qualifica tra Marc Marquez e Alex Rins e poi quella nel post gara che ha visto Franco Morbidelli accusare Johann Zarco di poco “fairplay”.
Entrambe, sembrano però essersi risolte a “tarallucci e vino”, nonostante le polemiche abbiano acceso il paddock per gran parte del weekend.

ALEX – MARC, GUERRA ALL'ULTIMA SPINTA – I giochi hanno iniziato a scaldarsi in Repubblica Ceca quando Marquez, in q2, dopo un giro veloce ha ostacolato volente o nolente Alex Rins che arrivava da dietro e che è stato costretto a rallentare, ma che comunque ha deciso di sorpassare il pilota Honda con un'entrata un po' aggressiva.
Strategia di Marquez per destabilizzare i suoi avversari? Chissà.
Quel che è certo, però, è che i due, sempre nel concludersi dello stesso giro, al rientro nei box hanno visto bene di sorpassarsi e spintonarsi lievemente come a dire che nessuno dei due ci stava alle “scaramucce” dell'altro.
La cosa è proseguita poi nel pomeriggio, con le dichiarazioni di Rins:”penso che Marc non abbia rispetto per gli altri piloti, guida a modo suo e va per la sua strada. Ci siamo toccati, ma penso che sia colpa sua, se stai andando piano devi aprire la porta e basta, no?”
Dall'altro lato, Marquez ha detto che sono cose che capitano, smorzando subito i toni, anche se i due sono stati richiamati per quanto accaduto in Direzione gara che però non ha preso nessun provvedimento nei loro confronti.
La piccola “lite” si è conclusa definitivamente con un post su Instagram di Rins che si è scusato con Marquez.

E' STATO FRANCO – Situazione un po' diversa quella tra Franco Morbidelli e Johann Zarco. Il francese, sembra che durante la gara abbia allargato la traiettoria facendo cadere Franco Morbidelli che a sua volta ha coinvolto anche Joan Mir.
L'italiano a fine gara ha parlato di quanto accaduto:”è stato un peccatoha detto – forse Zarco, dopo una brutta partenza era un po' frustrato e ha deciso di fare una mossa non molto elegante su di me. Sappiamo tutti che né l'eleganza né il fairplay siano punti di forza di Johann. Comunque non voglio lamentarmi troppo, sono gare.”
Anche da parte di Zarco sono però arrivate le scuse, riportate dal giornale Speedweek.com in un'intervista al francese post gara:”Morbidelli era fuori accanto a me -ha spiegato – e tra noi ci sono stati dei contatti. Mi dispiace per l'incidente, ma non credo sia stato dovuto ad un errore o alla mia guida aggressiva. Non volevo farlo cadere.”
Insomma, a parte la delusione per la caduta, tutto è bene quel che finisce bene.