Dopo la brutta caduta rimediata nei test di Brno, dove ha fatto registrare il settimo tempo, Joan Mir è stato portato in elicottero all'ospedale locale per sottoporsi ad ulteriori esami. Nessuna particolare conseguenza dopo l'incidente se non un trauma polmonare.

Il pilota Suzuki resterà in osservazione tra le 24 e le 48 ore e poi sarà sottoposto ad ulteriori esami per valutare la sua partecipazione o meno al Gran Premio d'Austria. Nella scivolata a oltre 300 km/h Joan ha impattato contro l'air fence mentre la moto è volata addirittura oltre le barriere.