Le statistiche sono favorevoli a Ducati al Red Bull Ring: nel Gran Premio d'Austria Dovizioso è sempre partito dalla prima fila della griglia: 3° nel 2016 e 2° nel 2017 e 2018,  e nel 2016 Iannone siglò l'unica pole Ducati su questa pista. Inoltre, da quando la pista austriaca è tornata al calendario della MotoGP nel 2016, il Ducati Team ha sempre vinto, tre gare su tre: Iannone nel 2016, Dovizioso nel 2017 e Lorenzo nel 2018.

Per mantenere la continuità nelle statistiche delle qualifiche, domani Andrea Dovizioso partirà dalla prima fila del GP d’Austria. Il pilota forlivese del Ducati Team, dopo aver terminato la FP3 in terza posizione, ha ottenuto il terzo tempo anche in qualifica, con il tempo di 1:23.515. 

LONTANI DA MARQUEZ -“Era molto importante riuscire a partire in prima fila e ce l’abbiamo fatta”, ha detto il ‘Dovi’. “Siamo un po’ lontani da Marquez, che ha fatto segnare davvero un ottimo crono, ma anche noi abbiamo un buon passo, per cui il nostro obiettivo per domani sarà quello di fare una bella partenza ed evitare che lui possa scappare nei primi giri".

La pole di Marquez, in effetti, è stata perentorea, in 1'23''027: il forlivese della Ducati ha accusato un ritardo di 488 millesimi.

"Sarà una gara lunga e sono convinto che potremo dire la nostra”, ha concluso Dovizioso.