KTM, dopo la notizia della rescissione consensuale del contratto con Johann Zarco a partire dal 2020, è in cerca adesso di un pilota che lo sostituisca.
Diversi potrebbero essere i nomi plausibili, e se in un primo momento era saltato fuori anche il nome di Jack Miller, è già scontato il fatto che il pilota australiano resterà al team Ducati Pramac.
Perchè allora non pensare all'ex pilota Honda e già collaudatore KTM Dani Pedrosa?
Certo, sarebbero in molti a volerlo rivedere combattere in pista, ma lo spagnolo sembra felice del ruolo che già ha, nonostante, in un'intervista a ServusTV non abbia neppure dato un “no” definitivo.

TORNERA'? - A Pedrosa, durante la trasmissione, è stato chiesto se dopo aver sentito che Zarco dal prossimo anno dirà addio a KTM ha pensato di poter tornare in sella come pilota ufficiale:” è stato triste sentire che Johann sia arrivato a questo – queste le parole dello spagnolo riportate da Speedweek.com - ma se è così disperato ora, non ha altra scelta che uscire. Ho un grande rispetto per lui, Johann è un super pilota. Al momento non so come reagire alla situazione. Ho un incarico con KTM per testare la motogp. Questa è in realtà la mia posizione per il futuro. Ora è difficile rispondere a questa domanda.”
Pedrosa ha poi proseguito:”ora sono molto più rilassato come collaudatore di prima. Non ho più tutta la pressione delle gare. Posso concentrarmi completamente sui test. Ecco perché non sto pensando di diventare di nuovo un pilota a tutti gli effetti.”

LA FANTASIA C'E' - A parlare è anche il Direttore KTM Motorsport Pit Beirer: “le candidature per il posto nel team ufficiale sono iniziate ieri e ci sarà tempo fino al gp di Valencia a metà novembre, per il momento siamo estremamente soddisfatti del lavoro di tester che Dani sta facendo per noi e di come si sia integrato nel team. Certo, la fantasia che possa di nuovo essere un pilota c'è, ma Dani ha un lavoro chiaro come test driver con noi.”