Andrea Dovizioso arriva a Silverstone carico più che mai dopo la bellissima vittoria in Austria di due settimane fa e in conferenza stampa ha ammesso di essersi riguardato il video della gara almeno 5 volte.
“Per noi – spiega - la gara è stata troppo bella fin dal primo giro.”
Ma come sarà guidare sul circuito britannico con un nuovo asfalto e su una pista in cui l'alfiere Ducati ha vinto nel 2017?

ANCORA FELICE PER L'AUSTRIA - “Quella austriaca è stata una gara fantastica, una gran battaglia fino all'ultimo giro – dice - siamo contenti, avevamo bisogno di questa vittoria. La gara di Silverstone è per me una delle più belle del campionato. Spero che senza buche sarà ancora migliore.”
Ma cosa ha di tanto speciale l'Inghilterra per Dovi? “Di certo qui non mi piace il meteo – prosegue - ma ho sempre avuto una certa fortuna in questo Paese, sono stato sempre veloce non so perchè. Donington era una pista speciale e anche qui a Silverstone mi piace guidare.”

VITTORIA STRATEGICA? - Tornando alla gara austriaca, qualcuno chiede se la vittoria sia stata frutto di una strategia:“prima della gara – afferma Dovizioso - Marquez era più veloce di noi sul passo e ha cercato di spingere dopo pochi giri ma io sono riuscito a stare lì. Credo che forse le temperature abbiano condizionato la sua gomma posteriore, le medie non hanno funzionato come sabato quindi siamo riusciti a stare fino alla fine con lui. La strategia è stata quella di andare forte ma riuscire a mantenere la gomma fino alla fine. Non so se è stata strategia o se ho fatto un ottimo ultimo giro, l'ho recuperato e superato alla curva dieci.”