Asfalto e pista promossa a pieni voti quella di Silverstone che nella prima giornata di prove della classe regina ha già regalato un assaggio di quelle che saranno le qualifiche di domani e anche la gara di domenica.

PICCOLO INCONVENIENTE - I piloti sono stati infatti velocissimi fin dalla mattina con tempi che sono abbassati notevolmente di giro in giro.
In questa prima giornata si è subito registrato un piccolo incidente di percorso a causa dei giri veloci di Fabio Quartararo, Valentino Rossi e Takaaki Nakagami che sono stati cancellati per aver messo le gomme sulla parte verde della pista, ma che poi sono stati reinseriti e quindi considerati validi.

TEMPI COMBINATI – Incertezze a parte, è quindi l'alfiere del team Yamaha Petronas Quartararo ad aver firmato il miglior tempo e record della pista in 1:59.225. Una pista, quella britannica, che ha fatto scatenare le Yamaha con Maverick Vinales che è arrivato terzo alle spalle di Marc Marquez e davanti all'altra Yamaha di Valentino Rossi.
Tra le Ducati, il migliore è stato Andrea Dovizioso, sesto davanti a Jack Miller nono e Danilo Petrucci decimo.
Ad intrufolarsi tra i piloti in rosso, Franco Morbidelli (settimo) e l'alfiere KTM Tech 3 Miguel Oliveira (ottavo).
Infine, Jorge Lorenzo, al suo rientro in pista dopo l'infortunio, è arrivato ventiduesimo, ovvero in ultima posizione e al box Honda è apparso molto sconsolato e anche dolorante.

La classifica

Fabio Quartararo 1:59.225
Marc Marquez 1:59.476
Maverick Vinales 1:59.765
Valentino Rossi 1:59.937
Cal Crutchlow 1:59.993
Andrea Dovizioso 2:00.110
Franco Morbidelli 2:00.183
Miguel Oliveira 2:00.360
Jack Miller 2:00.392
Danilo Petrucci 2:00.428