Andare da casa fino al circuito di Misano in moto. Il sogno, romantico e un po' pazzo, di Valentino Rossi è diventato realtà. Grazie a una iniziativa di Dorna, Yamaha e dei promotori del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, e con la collaborazione del Comune di Tavullia, il Dottore ha preso la sua M1 come fosse un normale scooter ed è andato a lavoro, attraversando la cosidetta Rider's Land.

SORRISI - «E' un sogno diventato realtà. Oggi sono riuscito a passare per le vie di Tavullia con la M1 come se avessi lo scooter. Questa moto va bene anche su strada», ha scherzato Rossi, che è stato letteralmente travolto da un bagno di folla.

LE TAPPE - Dopo la partenza dal Ranch, Rossi ha fatto un passaggio con la Yamaha M1 in piazza Dante Alighieri e poi si è diretto verso la sede della VR46 per arrivare, attraverso via Kato, fino al paddock di Misano. Emozionante il finale con tanto di giro di pista e impennata al Curvone. Sulle pagine social ufficiali del team Yamaha ci sono i primi video della giornata che potete vedere qui. Valentino Rossi ha dato anche un'occhiata alla nuova colorazione delle vie di fuga del circuito, che veranno presentate giovedì. Si tratta di un progetto denominato #RideOnColors, ovvero il racconto della passione infinita per i motori di tutto il territorio e degli eventi che si terranno durante il palinsesto della The Riders’ Land Experience.