Per Valentino Rossi il granpremio di Misano non ha eguali, “è come essere a casa” - ha detto in conferenza stampa.
E proprio qui, domenica, dovrà scontrarsi con i suoi avversari, forte di una M1 che negli ultimi test è riuscita a regalare al Dottore qualche soddisfazione come non succedeva da un po' di tempo a questa parte.
Ci sarà quindi una chance per Vale di arrivare a podio? Forse anche più di una.

QUI SONO A CASA - “Misano è un granpremio speciale – ha detto il pilota Yamaha - è il mio granpremio di casa. Nelle ultime gare sono andato meglio, a Silverstone volevo lottare per il podio ma non ci sono riuscito e ci riproveremo senza dubbio questo weekend. Qui a Misano i test sono stati importanti, abbiamo avuto un passo buono e mi sono sentito bene in moto. Possiamo dire, quindi, di essere pronti e ci proveremo."
Ma cosa ha testato Vale nello specifico durante i test a Misano? “Abbiamo testato pezzi importanti – prosegue – ed ho avuto buone sensazioni. Mi è piaciuto il forcellone nuovo e il nuovo scarico. Yamaha ha lavorato nella direzione giusta quindi le sensazioni sono positive.”

UN SOGNO DIVENTATO REALTA' - Vale è stato protagonista martedì pomeriggio di un evento davvero singolare nel suo genere, dato che gli è stata data la possibilità di fare un giro dal circuito di Misano a Tavullia, in sella all'M1.
“E' stato un grande momento – ha concluso - perchè è stato un sogno che avevo quando ero bambino. Conosciamo molto bene quella strada, da piccoli andavamo sempre avanti e indietro con lo scooter e quindi mi sono detto che sarebbe stato bello provare l'M1 a Tavullia. La moto è andata bene anche in strada, non credevo. Come velocità di punta ho toccato i 170 km/h.”
Quindi ti arriverà la multa a casa? - scherzano in conferenza stampa.
Non credo sia possibile – risponde - avevo il casco e la strada era chiusa.”