Gara spettacolo per Fabio Quartararo, beffato sul finale da Marc Marquez ma che ha portato avanti la gara in modo esemplare fino alla fine senza lasciarsi sopraffare dalla pressione che lo spagnolo del team Honda gli ha messo in tutta la gara. Per lui, la gioia è stata ugualmente molta nonostante il secondo posto e ai microfoni di Sky ha spiegato come ancora non si senta un “anti- Marquez” ma piuttosto un pilota che ancora deve migliorare e imparare.

IL COMMENTO - “E' stata una gara bella, per noi è stato il massimo. Marquez aveva più motore di noi, ma l'ultima volta che siamo arrivati secondi eravamo a 3 secondi mentre questa volta a meno di un secondo, la prossima volta proveremo a vincere. Quando Marc mi ha sorpassato, ho visto la sua superiorità in fatto di motore, è andato lungo ed è stato difficile riprenderlo, poi c'ho riprovato ma era impossibile.”

SU MARQUEZ - Poi parla del suo rivale Marquez:”in questa gara forse sono riuscito a metterlo un po' in difficoltà ma ci sono diversi piloti come Rins e Vinales che possono metterlo in difficoltà. Io penso soltanto di essere un rookie e penso di avere ancora molte cose da imparare, aver fatto 20 giri davanti a Marquez che è un sette volte campione del mondo e senza fare errori penso che possa essere motivo di felicità.”