In Aprilia si cominciano a raccogliere i frutti di anni di lavoro in pista come fuori. Oggi ad Aragon nelle qualifiche la Casa di Noale ha raccolto il miglior risultato, piazzando le sue due moto nella Q2. Cosa che non avveniva dal 2013, anno in cui venne introdotto questo formato.

Aleix Espargaro firma il quinto tempo mentre Andrea Iannone l’undicesimo nonostante il dolore alla spalla causato dalla caduta fatta a Misano.

"Nel complesso sono molto felice", ha detto Aleix Espargarò. "Prima del fine settimana ho detto che avrei dato il 100% per fare una buona gara qui e dare a tutto il team una spinta di energia positiva perché tutti stiamo lottando.

"Non abbiamo niente da perdere", continua Espargarò. "Finora la stagione è stata disastrosa per noi. Spero di poter fare una buona gara e la cosa più importante per me è che quando torno ai box dopo tutte le persone intorno a me sorridano perché ne abbiamo bisogno. Abbiamo bisogno di energia positiva nel box prima delle gare oltreoceano perché tutti stanno lavorando sodo ma i risultati non arrivano", aggiunge lo spagnolo

Con la prima gomma ero già abbastanza veloce. Con la seconda, ero dietro Maverick Viñales nell'ultima curva e poi Marc mi ha sorpassato e ho pensato ‘non c'è modo di seguirlo, è su un altro pianeta questo fine settimana’ ma sono stato in grado di seguirlo. Ho fatto un giro perfetto, perfetto, perfetto. Ho perso parecchio sul rettilineo dietro di lui, aveva molta trazione e accelerazione, ma, a parte questo, la differenza era di sette decimi. Quindi, un 47.7, dovremmo esserne orgogliosi", conclude Aleix Espargarò.

IANNONE PASSA PER LA Q1 - Anche Andrea Iannone, soddisfatto ma non troppo perché i dolori fisici hanno compromesso il suo ritmo in pista, comunque quella di Aragon è la sua miglior qualifica in sella all’Aprilia dopo il settimo posto firmato a Valencia lo scorso anno.

“La posizione di partenza è buona ma avrei potuto fare anche meglio. Purtroppo il dolore alla spalla si è intensificato dopo tre sessioni consecutivi, quindi in Q2 non sono riuscito a ripetere il tempo fatto in Q1 che mi avrebbe qualificato in ottava posizione”, spiega il pilota di Vasto, che è passato per la Q1, dove ha dovuto spingere per assicurarsi l’accesso alla qualifica per le prime 12 posizioni.

 “Cercheremo di migliorare ulteriormente in vista di domani, soffriamo per quanto riguarda il grip e la velocità anche rispetto ad Aleix ma in ogni caso darò il massimo", promette Iannone.

I piloti Aprilia e gli altri della MotoGP saranno in pista alle 13:00.