Cosa fa Valentino Rossi quando è a Tavullia, non è il weekend di gara e non si allena al ranch? Ovviamente va in moto!
Questa volta però per la strada che più gli ricorda la sua infanzia e adolescenza, ovvero la panoramica di Pesaro dove Vale, come racconta nel video postato su Instagram, percorrera sempre da ragazzo e sulla quale “è diventato un pilota”.

IL VIDEO - “Questa è la panoramica – spiega Valentino nel video girato alcuni giorni fa e postato sui social - è una strada molto importante per me, sono cresciuto qua, sono diventato un pilota qua. E' la strada che facevamo sempre quando eravamo piccoli con gli scooter, è la strada che porta dalla Romagna alle Marche.”

Vale è in sella ad una Yamaha Mya (l'edizione special realizzata da VR46 per Valentino), insieme a lui a percorrere la strada “del cuore” c'è Alberto Tebaldi, manager della VR46 che invece guida una Yamaha RD500.
La Yamaha di Rossi, porta il suo “marchio di fabbrica”, ovvero il tocco di giallo fluorescente su sfondo nero.
Nel video, oltre alle immagini del percorso fatto dai due sulla panoramica, si vedono anche alcuni ricordi di Rossi insieme agli amici di Tavullia con gli scooter e con l'Ape 50, mezzo amato da Valentino poco più che 14enne.