Marc Marquez a Buriram potrebbe vincere l'ottavo titolo iridato, quindi si è preparato al massimo per questo weekend. Ma se la concentrazione è alta, il suo entusiasmo non è di certo da meno e in Thailandia, non cercherà soltanto di portare a casa i punti necessari per la vittoria, ma punterà al primo gradino del podio.

O TUTTO O NIENTE - “Cercherò di approciarmi a questo weekend – ha detto in conferenza stampa - in modo normale ma so che potrebbe essere un weekend molto speciale. Se non sarà possibile vincere il titolo qui, avrò altre possibilità in Giappone, Malesia, Australia etc. Quello che posso dire è che io spingerò dall'inizio alla fine. Dovizioso qui ha dimostrato di essere veloce e anche Yamaha lo scorso anno non è andata male. Io preparerò il weekend per lottare per la vittoria.”

PIOGGIA IN VISTA - Rivali a parte, però, Marquez dovrà fare anche i conti con il tracciato thailandese, l'usura delle gomme e anche le condizioni meteo che hanno assicurato pioggia:”è un circuito che sembra semplice ma non lo è,- ha proseguito l'alfiere Honda - è però un buon tracciato per me anche se in alcuni punti lo scorso anno perdevo decimi. Quest'anno abbiamo un motore più potente ma magari faticheremo in altri punti, in ogni caso cercheremo di farci trovare pronti a tutto, anche alla pioggia.”

SU QUARTARARO - Infine, è stato chiesto a Marquez come vede il pilota Fabio Quartararo, rookie di questa stagione ma che in alcune occasioni ha provato a dargli filo da torcere:”Fabio – conclude Marc - è il pilota più giovane e per me è uno dei più veloci. Ha quella velocità pura, soprattutto in prova e qualifica e se lo paragono agli altri è il più veloce. Dal prosismo anno sarà un vero avversario.”