Il secondo GP della stagione per la classe di mezzo si apre con il miglior crono di Lorenzo Baldassarri nella prima sessione di libere. Sulla pista argentina di Termas de Rio Hondo ottima prova per il pilota del team Forward Racing, che ad inizio stagione ha sofferto un problema al braccio ma ora sembra tornato al 100% della condizione fisica.

Nelle battute finali di FP1 il marchigiano ha messo a referto il crono di 1:44.943 e ha strappato il primato al connazionale Franco Morbidelli, portacolori del team Estrella Galicia 0,0 e vincitore della prima gara dell’anno. Un fuoripista nelle battute finali per Morbidelli - che allunga troppo la staccata alla curva 1 - non gli consentirà di rispondere al miglior passaggio del connazionale

Tom Luthi, CarXpert Interwetten, Dominique Aegerter, Kiefer Racing, e Marcel Schrotter, Dynavolt Intact GP, sono alle spalle del duo tricolore.

LE POSIZIONI DI MEZZO - Mattia Pasini, alfiere del team Italtrans GP, è autore del settimo tempo e in ritardo di 0,6 da Baldassarri.

Alex Marquez, portacolori del team EG 0,0 Marc VDS, è ottavo. Nelle battute finali lo spagnolo è protagonista di una caduta senza conseguenze. Più arretrato Takaaki Nakagami, che chiude la FP1 al tredicesimo posto.

Il rookie più veloce della prima sessione di libere è Fabio Quartararo, autore del team Pons HP 40, che chiude con il sedicesimo tempo confermandosi ancora una volta il miglior debuttante.

Da registrare una caduta alla curva 13 per Simone Corsi: nessun problema fisico per il pilota Speed Up Racing che conclude con il 17° tempo.

I tempi della FP1 sono qui.