Il lunedì dopo il GP di Francia le scuderie della classe di mezzo sono rimaste sul circuito di Le Mans per una giornata di test caratterizzata da molto lavoro, favorito da uno splendido sole.

Tra le scuderie che hanno girato sul tracciato Bugatti anche la EG 0,0 Marc VDS del vincitore del GP francese e leader iridato Franco Morbidelli che, insieme al compagno di box Alex Marquez, ha approfittato della giornata per girare con le nuove mescole Dunlop e per testare le nuove sospensioni Öhlins paragonando il nuovo modello con quello usato fino ad ora. Il team Estrella ha anche lavorato su diversi set up.

“E' andata abbastanza bene”, ha detto Morbidelli. “Abbiamo provato molte cose, sull’anteriore soprattutto per migliorare un po’ il feeling. Abbiamo dei dati importanti e andiamo a fare altri due giorni di test a Misano”.

Molto lavoro anche Tom Luthi, secondo in campionato, e il suo compagno di box CarXpert Interwetten Jesko Raffin.

Presente anche la scuderia Speed Up Racing; Simone Corsi e Axel Bassani hanno provato il nuovo telaio. “Un buon lavoro per risolvere i problemi che abbiamo avuto nel corso del fine settimana”, ha spiegato Corsi a MotoGP.com. “Non sono contentissimo della nuova moto, abbiamo lavorato anche nel pomeriggio. Rispetto a quella vecchia cambia la distribuzione dei pesi e non sono sicuro di quale userò al Mugello”.

Lavoro diverso per i piloti Dynavolt Intact GP impegnati sulle geometrie e su nuove parti della moto.

Francesco Bagnaia e Stefano Manzi, portacolori dello Sky Team VR46, non hanno preso parte ai test, posticipando la preparazione del GP casalingo del Mugello per una prova a Misano la prossima settimana. Assente anche il team Forward Racing.