"Bellissimo vincere al Mugello. Una gara strepitosa. Abbiamo lavorato bene tutto il weekend grazie anche ai test effettuati settimana scorsa", sono le prime parole di Mattia Pasini dopo aver conquistato una strepitosa vittoria sulla pista di casa.

Proprio così: Mattia Pasini ha fatto suo il GP d’Italia e, dopo otto stagioni, è tornato sul gradino più alto del podio. La vittoria era nell’aria da tempo. E forse proprio per questa lunga attesa il successo deve  aver avuto un sapore più intenso per Pasini.

Dopo cinque Gran Premi, proprio nella gara di casa, Italtrans Racing Team torna alla vittoria con un fortissimo Pasini, protagonista della corsa dall’inizio alla fine.

Scattato dalla terza casella in griglia, il riminese è partito subito all’attacco, rimanendo in testa per tutta la corsa. Solo nell’ultima tornata Tom Luthi e Alex Marquez hanno provato a portargli via questa vittoria, ma Pasini in sole due curve si è riportato davanti, andando a tagliare per primo il traguardo sotto una spettacolare bandiera a scacchi.

"In gara sono stato sempre in testa: eravamo i più forti e vincere davanti a tutto il pubblico presente è stato incredibile", è il commento di Mattia. "Questa vittoria è per tutte le persone che hanno creduto in me, la squadra, Germano, Laura, la mia famiglia. Ma la persona più speciale a cui la dedico è Marco Simoncelli: l’ultima volta che sono salito sul podio ero proprio qui, insieme a lui”.

Un successo nato anche dell’esperienza del capo tecnico Giovanni Sandi e del duro lavoro di tutta la squadra.

“Gara emozionante, davvero incredibile. Ora dobbiamo solo continuare su questa strada", dice Giovanni Sandi. "Mattia è stato davvero bravo, è andato forte, e sono fiducioso che anche nelle prossime gare riusciremo a avere delle belle soddisfazioni”.