"Sono veramente contento di come è andata la gara. Mi sono divertito molto perché sino all’ultimo è stata una bellissima bagarre con gli altri", dichiara Mattia Pasini dopo aver conquistato il secondo posto sul circuito di Alcaniz. E' stata una gara strategica, perché la ultima prima della lunga trasferta Oltreoceano che nel mese di ottobre vedrà il Motomondiale fare tappa prima in Giappone, poi in Australia ed infine in Malesia. Il tutto prima dell’ultimo entusiasmante appuntamento a Valencia.

Ancora una volta Mattia Pasini ha emozionato il pubblico, disputando una gara da vero combattente. Scattato dalla seconda casella in griglia, il riminese ha tenuto un passo costante registrando anche il giro più veloce della corsa in 1'54''082 e recuperando un Morbidelli che sembrava imprendibile. I due hanno dato vita ad un testa a testa tutto tricolore, con Mattia al comando per cinque tornate e solo all’ultimo giro, con uno spettacolare finale in volata, ha perso la vittoria per un solo decimo.

Nel lunedì post-gara la scuderia Italtrans è rimasta sulla pista aragone e ha partecipato ad una intensa giornata di test. Pasini ha provato diverse novità in vista del finale di stagione.

"Era importante partire per la tripletta con un buon risultato e un buon feeling con la moto. Ora è importante rimanere concentrati perché l’obiettivo può diventare la top tre in campionato”, ha dichiarato Pasini.