Meteo incerto a Phillip Island per il combattuto turno di qualifica della Moto2, che ha visto i piloti alle prese con scelte difficili in fatto di gomme e strategie da adottare. Alla fine ha prevalso una condizione sostanzialmente di asciutto, che ha consentito ad un determinato Mattia Pasini di conquistare la 5° pole di stagione: è lui a guidare la griglia di partenza col tempo di 1.33.300

ALLE SPALLE DELL’ITALIANO, distanziato di appena 8 millesimi, occupa la seconda casella il tedesco della Suter Marcel Schrotter, che tiene dietro Miguel Oliveira ultimo rider ad occupare la prima fila. Quarto crono, invece, per Brad Binder, per un soffio fuori dal podio virtuale, seguito dalla Kalex del nostro Franco Morbidelli, alle cui spalle si piazza il compagno di squadra Alex Marquez, ma con un distacco dalla pole più sostanzioso rispetto ai piloti che lo precedono, tutti racchiusi in meno di 2 decimi.

SCORRENDO OLTRE LA CLASSIFICA, tocca invece al giapponese Takaaki Nakagami aprire la terza fila, davanti ad Aegerter e Raffin. Chiude la Top Ten Thomas Luthi con la Kalex del team CarXpert Interwetten.

Trovate QUI la griglia di partenza completa