L’ultima gara della stagione parla ancora una volta portoghese. Mighel Oliveira si impone sugli avversari e, dopo un sorpasso muscolare ai danni di Morbidelli, corre deciso a tagliare per primo il traguardo. Una splendida prestazione che evidenzia ancora una volta l’ottimo lavoro di sviluppo operato sulla KTM in quest’ultima parte di stagione.

CHIUDONO IL PODIO - Al Campione del Mondo in carica, Franco Morbidelli, dopo una gara combattutissima non rimane altro da fare che accontentarsi della seconda posizione davanti a Brad Binder, che chiude la giornata sull'ultimo gradino del podio. Per il sudafricano, il terzo consecutivo dopo i due secondi posti in Australia e Malesia.

ROOKIE OF THE YEAR -Molto combattuta, la gara, anche alle spalle del trio di testa. Bagnaia, dopo una bella rimonta, negli ultimi giri si infila senza tregua negli scarichi di Alex Marquez e gli ruba la posizione: l’italiano è 4° sotto la bandiera a scacchi davanti allo spagnolo. Francesco si afferma definitivamente come il rookie più promettente di questa stagione; per lui si preannuncia un 2018 ricco di soddisfazioni.

LA TOP10 - Syahrin, Nakagami e Quartararo, precedono rispettivamente in 6°, 7° e 8° posizione il nostro Simone Corsi, mentre Aegerter chiude la Top10. Da segnalare, infine, la scivolata di Mattia Pasini che cade mentre era terzo, in lotta con Morbidelli e Marquez per la testa della gara. Il pilota riparte e chiude 19°.

QUI l’ordine di arrivo completo.