Sam Lowes, il campione 2013 del mondiale Supersport, è stato un contendente regolare per il titolo sin dai suoi primi passi nella classe intermedia nel 2014, dove ha siglato undici podi e otto pole position.

Dopo un anno difficile in MotoGP con l’Aprilia, il britannico tornerà in Moto2 cercando, questa volta, di conquistare il titolo.

A dividere il box con lui, nel team KTM Swiss Innovative Investors, il diciottenne Iker Lecuona, che si accinge a partecipare al suo secondo anno sul palcoscenico mondiale. Nonostante una stagione frenetica e diversi infortuni, il pilota spagnolo si è adattato rapidamente alla KTM durante i primi test invernali dello scorso novembre.

La moto è particolarmente competitiva: lo scorso anno si è piazzata nove volte sul podio prima di conquistare la vittoria nelle ultime tre gare della stagione con Miguel Oliveira.

OBIETTIVO TITOLO - "Sin dall'inizio della nostra avventura, abbiamo sempre preso dei rischi e siamo andati avanti", afferma Fred Corminboeuf, Team Principal. "Ad esempio, siamo stati tra i primi a scegliere le sospensioni WP nel 2014. Abbiamo notato che la relazione WP-KTM funziona meravigliosamente e sembrava logico partecipare con KTM per la stagione 2018.

"Sono convinto che saremo in grado di mantenere lo status di contendenti al titolo con Sam Lowes e Iker Lecuona, due piloti di talento. Con loro, faremo del nostro meglio per raggiungere questo obiettivo che ci siamo persi negli ultimi due anni.

“Il team parteciperà anche al Campionato mondiale CEV Moto3 Junior e al Campionato Europeo Moto2”, aggiunge Corminboeuf. “Pedro Acosta, un giovane spagnolo appena incoronato campione in Pre-Moto3, vestirà i nostri colori in Moto3, mentre Jesko Raffin cercherà di riconquistare la corona che ha già vinto nel 2014".