Dopo l’apertura di test segnata dal maltempo martedì, il Day3 dei test ufficiali a Valencia è caratterizzato da migliori condizioni della pista. Le basse temperature sono state comunque costanti per tutta la giornata. Come nelle precedenti due giornate, i piloti della Moto3 e della Moto2 si sono alternati in tre sessioni per ciascuna delle due classi.  

In Moto2 - Nel terzo giorno, Mattia Pasini domina la classifica combinata mettendo a segno il tempo di 1:35.779: il portacolori dell’Italtrans Racing Team, grande protagonista della stagione scorsa, si conferma dunque già pronto per iniziare al meglio l’anno nuovo. Grande impegno anche dall’altra parte del box con Andrea Locatelli deciso a fare importanti progressi nel suo secondo anno di media cilindrata ma che oggi si è fermato al ventesimo crono.

Dietro a Pasini si posiziona Lorenzo Baldassarri: il marchigiano del team Pons HP40 conferma il grande passo dopo aver chiuso davanti a tutti il mercoledì. Il pilota VR46 Academy paga un ritardo di appena 0,016s dal miglior riferimento cronometrico.

Simone Corsi, portacolori di Tasca Racing Scuderia Moto2, è incappato in una caduta, che però non ha impedito al romano di terminare le prove al terzo posto a 0,136s da Pasini relegando alle sue spalle Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo) e Isaac Viñales. Hector Barbera (Pons HP40) inizia il 2018 in Moto2 con il sesto tempo finale

Chiude vicino ai primi, in nona posizione, l’ascolano Romano Fenati: il vicecampione della Moto3, al debutto in Moto2 conil Marinelli Snipers Team ha svolto un programma impegnativo alla ricerca delle migliori sensazioni in sella alla sua Kalex.

Moto3 – Nella terza giornata di test tutti i piloti tranne Gabriel Rodrigo e Jakub Korbfeil hanno migliorato i propri crono. Il giro più veloce è stato messo a segno dallo spagnolo Jorge Martin, sulla Honda del team Del Conca Gresini. Seconda posizione, anche se per soli 95 millesimi, per il dominatore del Day2, Enea Bastianini, con la Honda del Team Leopard. Terzo gradino del podio di questi primi test per un sorprendente Marco Bezzecchi, a poco più di un decimo dal crono di Martin, in sella alla KTM PruestelGP.

Alle spalle di Aron Canet si piazza poi un ottimo Niccolò Antonelli, sempre più a suo agio sulla Honda del Squadra Corse SIC58. Molto bene anche un pilota scoperto a suo tempo proprio da papà Simoncelli: Tony Arbolino, settimo alla fine dei test. Per quanto riguarda gli altri italiani, Lorenzo Dalla Porta ha siglato l’undicesimo tempo, Andrea Migno il quattordicesimo, Fabio Di Giannantonio il sedicesimo tempo.

Qui i tempi dei test della Moto2

Qui i tempi del test della Moto3