E’ tornato sul podio dopo due anni. L’ultima volta era stata sul “circuito di casa” di Misano, per una vittoria da ricordare per tutta la vita. Stavolta, in Qatar per la prima gara della stagione 2018, è arrivato un secondo posto al termine di una sfida pazzesca con il suo amico e coinquilino, Francesco Bagnaia.
Lorenzo Baldassarri, 21 di San Severino Marche, è passato quest’anno allo “squadrone” di Sito Pons. E ha esordito (quasi) nel migliore dei modi. Ci ha provato fino alla fine, a soffiare la vittoria al coetaneo, ma una staccata troppo lunga a due curve dalla fine l’ha costretto ad accontentarsi del secondo posto e del giro veloce in gara. Il primo della sua carriera in Moto2. Un risultato da cui partire in vista di un 2018, possibilmente, al top della categoria.

GARA DI "TESTA" - “Quest’anno ho buone sensazioni e una grande motivazione - spiega Baldassarri appena sceso dal podio - la coppa? Mi mancava questa sensazione. Oggi avevo un passo fantastico e non me lo aspettavo di poter essere così veloce. Pecco davanti spingeva forte ma io riuscivo a stargli dietro in assoluto controllo e soprattutto preservando la gomma per il finale. Nella fase centrale mi ha raggiunto Marquez e abbiamo perso un po’ di tempo con i sorpassi ma alla fine ho dato il massimo e ho chiuso il gap. L’ho passato nel punto secondo me migliore per trovarmi poi in testa all’ultima curva ma sono arrivato un po’ troppo lungo. Ma va bene così…”