Ancora Italia protagonista sul Termas De Rio Hondo. Dopo la vittoria di Bezzecchi in Moto3 è Mattia Pasini a tingere l’asfalto col tricolore, conquistando una vittoria a dir poco muscolare nel GP argentino.

IL PILOTA DELL’ITALTRANS RACING TEAM è protagonista in pista sin dall’inizio, quando prende la testa della gara e inizia ad imporre un ritmo infernale agli avversari. Dietro di lui è grande bagarre tra Oliveira e Baldassarri. Il primo ha la meglio e si mette a caccia degli scarichi di Pasini, mentre intanto sale anche Vierge, che, non ci pensa due volte, e mette le ruote davanti a quelle di Baldassarri. Oliveira non molla, raggiunge Pasini e lo infilza in staccata, mentre il gruppo si compatta. Ma dura poco, Mattia restituisce il favore, riprende la prima posizione, mentre anche Marquez diventa della partita. La lotta è serrata ma oggi non ce n’è per nessuno: Mattia Pasini impallina per primo la bandiera a scacchi conquistando una magnifica vittoria nella seconda tappa del Motomondiale.

SUL SECONDO GRADINO DEL PODIO sale lo spagnolo Vierge, coriaceo e determinato fino alla fine, riesce a tenere dietro la KTM del portoghese Oliveira. Medaglia di legno, invece, per l’ottimo Baldassarri, che lotta da leone e ottiene il 4° posto davanti a Marquez e Gardner. Chiudono la Top Ten di questa eccitante gara, Mir, Aegerter, il nostro Pecco Bagnaia e Schrotter.

QUI l’ordine di arrivo completo con i risultati nel dettaglio.